RSS Feed

Monthly Archives: January 2012

Blue Monday – Be Happy

Anno bisesto, anno funesto? Il 2012 inizia sotto auspici contrastanti. Il primo mese del nuovo anno ancora non è finito, e da queste parti – tra generale e particolare, dal mio piccolo microcosmo alla situazione economica mondiale passando per fantasiose statistiche – stiamo assistendo ai seguenti fenomeni:

* un numero consistente di amici che diventeranno genitori, alcuni dopo anni di tentativi, altri per la serie “basta una volta sola, eh”. Amiche che sai essere nate per fare le mamme e altre che “Oddio… ma poi sul serio TU dovrai educare questo bambino?” Buono sulla fiducia – che i figli per l’evoluzione della specie tendono ad essere migliori dei genitori; forse qualcuno si salverà. Read the rest of this entry

Bibliofilia, Bookcrossing e altri sogni

Uno dei miei cartoni animati preferiti in assoluto è “La Bella e la Bestia”. Sempre stato, fin da piccola. Mi sono spesso sentita un po’ Belle, che non aveva quella grazia eterea delle varie Cenerentole e Biancanevi, e nemmeno il fascino misterioso ed esotico di Jasmine, Mulan o Pocahontas. Read the rest of this entry

I sassolini, le scarpe e i “ma anche no”.

Avvertenza: post perfido – per controbilanciare l’overdose zuccherina delle settimane passate, che tra Natale e Capodanno e feste varie e film strappalacrime in tv, ora ci sta anche bene. D’altra parte, è ufficialmente il 7 Gennaio, ed è passata anche l’Epifania che, come è noto, tutte le feste si porta via… Read the rest of this entry

Damigiana mia, non ronzi!

I post di fine/inizio anno mi mettono sempre un vago senso d’angoscia, con tutti ‘sti buoni propositi che naufragano inesorabilmente prima di San Valentino. Quindi non ne farò, che poi mi deprimo.  Ad esempio, tanto per farvi capire, vi racconto la perla del mio Capodanno. Scena: cena pantagruelica a casa di amici, dopo il brindisi di rito, immancabile gioco di società a seguire (2 squadre, ciascuna composta da quattro giocatori: zitelle contro accoppiati. Abbiamo stravinto noi single. Tzè). Una delle prove da superare consisteva nel risolvere il seguente anagramma:

ADORARE SENTO

avendo a disposizione la malefica clessidra da un minuto e il seguente aiuto: ricevimento di gala. L’unica frase che siamo riuscite a tirare fuori è stata: “Tornare soda”, che rimaneva fuori una R, ma non facciamo i pignoli. Con queste premesse, vi pare possibile che mi metta a fare un elenco di buoni propositi per il 2012? Ecco, appunto. (Ah, ovviamente la risposta era sbagliata. Per quella giusta – e anche per dare un senso più plausibile al titolo di questo post, senza pensare che il contenuto della damigiana me lo sia scolato – rispolverate la Settimana Enigmistica, esercitatevi con gli anagrammi e sbizzarritevi nei commenti.) Read the rest of this entry

%d bloggers like this: